21/01/2018, ore 20:39 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Skip Navigation Links
 HOME 
 FILM 
 NEWS 
 ATTORI e REGISTI 
 COMMUNITY 
 FORUM 

:..ULTIME SCHEDE FILM INSERITE..:

ULTIME NEWS

Trailer italiano per Godzilla Il pianeta dei mostri


 
  

Con l'approdo su Netflix, finalmente possiamo accantonare le versioni sottotitolate o in lingua originale dei trailer di Godzilla: Il pianeta dei mostri, che avevamo visto nei mesi passati!
 

Il canale ha infatti diffuso anche una versione doppiata del filmato, che possiamo proporvi qui sotto:

 



Per l'occasione, riveliamo anche i credit dell'edizione italiana (si ringrazia **Mr.DooM**):

 Studio di doppiaggio: ARTE E COMUNICAZIONE INTERNATIONAL SRLS

 Direzione del doppiaggio, traduzione e adattamento: GIGI ROSA

 Fonico di ripresa e sincronizzazione: VALERIO DE GRANDIS

 Fonico di Mix: MICHELE CONTI

 

CAST

Hauro: FEDERICO VIOLA
Adam: ALESSANDRO GERMANO
Yuko: MARTINA TAMBURELLO
Endurph: ROBERTO ACCORNERO
Dolu-Do: DOMENICO BRIOSCHI
Belu-Be: CLAUDIO MONETA
Galu-Gu: DONATO SBODIO
Metphies: OMAR MAESTRONI
Martin: MATTEO BRUSAMONTI
Mori: MASSIMILIANO LOTTI
Takeshi: LUCA SANDRI
Leland: GIGI ROSA
Controller A: MAURA MARENGHI
Controller B: GIULIANA ATEPI


Ricordiamo ai lettori che aspettiamo i loro pareri sul film nei nostri canali e che prossimamente sarà pubblicata anche la nostra recensione sul sito.


 

[GI-BBF] Zaborgar contro il Dio Balena!


 
  

La serie la ricordano in pochi, complici i passaggi davvero sporadici sulle tv private, ma l'aura-cult è rimasta intatta negli anni (basti pensare a parodie come l'italianissimo Zabaiot!)

Zaborgar L'Uomo Elettrico entra dunque nella famiglia dei fansub di Fantaclassici grazie al film celebrativo, realizzato dal folle Noboru Iguchi e ora disponibile grazie alla traduzione di Rodan75, che ha curato anche la scheda sul sito.

La storia reinventa l'eroe robotico, capace di trasformarsi in motocicletta per il suo pilota Yutaka Daimon, con fedelissimo spirito filologico e tanta ironia, per un'avventura che si snoda lungo 25 anni e due generazioni! Un film divertentissimo, davvero incredibile che sia rimasto inedito nel nostro paese!

 


Restiamo sempre in tema Giappone, invece, per ricordare anche il precedente fansub, disponibile dallo scorso Novembre, Kujira Gami ovvero Il Dio Balena, un grande classico del 1962 diretto da Tokuzo Tanaka, quasi una sorta di Moby Dick nipponico prodotto dalla Daiei e che vanta nel cast il leggendario Shintaro Katsu, indimenticabile interprete di Zatoichi!

 

Un film quindi imperdibile, che non è mai stato distribuito al di fuori dei confini nazionali, e che fino a pochissimi anni fa era praticamente inafferrabile. La traduzione in questo caso è di **Mr.DooM** e sua anche la scheda. Ecco il trailer sottotitolato:



Rimandiamo al sito dei BBF per ulteriori curiosità e per poter fruire dei film: Zaborgar L'Uomo Elettrico e Il Dio Balena.

 

Non manchiamo anche stavolta di ricordare che il progetto sottotitolazione cerca nuovi utenti con cui allargare lo staff: chi fosse interessato può consultare il topic AAA - COLLABORATORI PROGETTO FANSUB CERCASI.


 

Godzilla il pianeta dei mostri su Netflix!


 
  

Come annunciato qualche giorno fa, siamo finalmente al 17 Gennaio e puntualmente Netflix ha reso disponibile Godzilla: Il pianeta dei mostri (a volte indicato semplicemente come Godzilla), primo film della trilogia anime firmata da Kobun Shizuno e Hiroyuki Seshita per Polygon Pictures su produzione Toho Animation.

Nei prossimi giorni comparirà sul sito la nostra recensione, naturalmente senza fretta per dare agli appassionati il tempo di vederlo. Come sempre potete postare i vostri commenti sulla nostra pagina Facebook o, se iscritti, nella nuova discussione sul forum.


 

Il nostro amministratore su FantascientifiCast


 
  

L'amicizia tra Fantaclassici e FantascientiCast, il celebre e ottimo podcast di fantascienza attivo dal 2012, è ormai di lunga data e ora si consolida con un nuovo appuntamento!

 

Questa settimana sarà infatti caricata la nuova puntata del podcast, la 173 per la precisione, che vedrà ospite esclusivo il nostro amministratore Davide Di Giorgio, per una lunga chiacchierata con lo showrunner Omar Serafini.


Nel corso di un'ora di durata, verranno trattati vari temi fantascientifici, sarà dato spazio a Shin Godzilla, evento del 2017, e al prossimo Godzilla: Planet of the Monsters, spaziando in lungo e in largo là ...dove nessun podcast è mai giunto prima!

Un'altra bella opportunità per la nostra community, che rinsalda in questo modo il legame con le realtà più interessanti dell'area fantascientica e kaiju, di cui non possiamo che essere contenti!

In anteprima per i nostri lettori riportiamo le note di presentazione alla puntata:
 

Prima puntata di FantascientifiCast del 2018 con un ospite d’eccezione: Davide Di Giorgio, giornalista e critico cinematografico.

Davide ha scritto di cinema e di animazione giapponese per Rumore, Onda TV, Suono, Inland e Cartoni, collabora con la rivista Film e i siti Lo Spazio Bianco, Duels e Pointblank ed è redattore di Il Ragazzo Selvaggio e DVDWeb.it. Per il webmagazine Sentieri Selvaggi cura una rubrica sull’animazione giapponese. Ha collaborato al volume Manga Impact: il mondo dell’animazione giapponese (Phaidon, 2010) ed è l’autore (con Massimo Causo) di Halloween: dietro la maschera di Michael Myers (Le Mani, 2010). Insieme ad Andrea Gigante e Gordiano Lupi è l’autore di uno dei più autorevoli saggi sul Re dei Mostri uscito in Italia: Godzilla il Re dei Mostri - Il sauro radioattivo di Honda e Tsuburaya (Edizioni Il Foglio, 2012). Gestisce il blog Il nido di Rodan, dedicato al cinema, e per tre anni ha curato La luna di Cybertron, sull’universo dei Transformers. È amministratore di Fantaclassici - Godzilla Italia, la prima community italiana online dedicata al kaiju eiga.

Buon Anno e soprattutto buon ascolto… e state attenti a non fermare il vostro player dopo i “titoli di coda”!

Con la partecipazione straordinaria di Elisa Elena Carollo (Drama Queen) - La sigla è Machine Gun, Commodores - BGM loop: 23 Seconds, Cobblestone Jazz - Il brano della puntata è Aeroplane, Red Hot Chili Peppers - Nessun byte e nessun tribolo sono stati maltrattati durante la produzione di questo podcast.

 

Orecchie puntate quindi sul sito di FantascientifiCast a partire da Venerdì 12 Gennaio, dalle ore 10:30 in poi. E ribadiamo il concetto: come in un film che ormai si rispetti... rimanete fino alla fine dei titoli di coda!


 

Globo d'Oro per Guillermo Del Toro!


 
  

Non abbiamo ancora reso il giusto merito a uno dei migliori film dell'anno: La forma dell'acqua (The Shape of Water) del "nostro" Guillermo Del Toro! L'occasione ci viene dalle recentissime assegnazioni del Golden Globe, i premi della stampa estera iscritta alla Hollywood Foreign Press Association, che hanno incoronato il film per la migliore colonna sonora (del “godzilliano” Alexandre Desplat) e per la Migliore Regia!



Il film racconta l'incontro fra un uomo-pesce (interpretato dal grandissimo Doug Jones) e un'inserviente muta (l'ottima e pure lei “godzilliana” Sally Hawkins) all'interno di una struttura governativa, nell'America degli anni Sessanta, in piena Guerra Fredda: un racconto di umane paranoie e poetiche debolezze che diventano punti di forza attraverso l'incontro fra due outsider. Presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia 2017, il film ha incantato pubblico e giuria, guadagnando il massimo riconoscimento, il Leone d'Oro! Una scelta coraggiosa da parte di una giuria illuminata, che non si è voluta fermare alla classica regola per cui i film di genere devono sempre restare a bocca asciutta!

Noi lo abbiamo visto in anteprima proprio a Venezia, e possiamo confermare che il film è l'ennesimo atto d'amore di Del Toro per i mostri Fantaclassici (l'Uomo Pesce richiama palesemente Il mostro della laguna nera), oltre che, per ammissione diretta, uno dei suoi film più personali insieme a La spina del Diavolo e Il labirinto del fauno.
 

Ecco il trailer italiano:

 

 

Segnaliamo anche questo bellissimo artwork dell'artista James Jean, utilizzato per il primo manifesto (quello con cui il film era stato presentato a Venezia).

 

Il film uscirà in Italia il 14 Febbraio, distribuito da 20th Century Fox, e dovrà vedersela con concorrenti temibili al botteghino quali Black Panther della Marvel e l'ennesimo 50 sfumature di rosso (che esce una settimana prima). Mentre gli auguriamo la meritata fortuna, vi ricordiamo che potete seguire gli aggiornamenti sul sito della Fox e sulla pagina Facebook americana, in attesa di quella italiana.


 

Godzilla anime su Netflix: la data!


 
  

Come iniziare l'anno nel migliore dei modi se non rispondendo finalmente all'annosa domanda riguardo la distribuzione mondiale del nuovissimo film animato Godzilla: Planet of the Monsters?

I canali ufficiali giapponesi hanno infatti rivelato la data di approdo del film su Netflix in 190 paesi, il prossimo 17 Gennaio, fra poco più di una settimana!

E l'Italia? C'è anche lei, la notizia ha infatti trovato riscontro anche sul sito nostrano di Netflix, dove potete leggere la sinossi e vedere il trailer sottotitolato:


Qui invece vediamo il trailer internazionale, preparato per il lancio mondiale, con i cartelli in inglese:
 

 

Come viene sottolineato, quello presente in questo film è l'ennesimo “Godzilla più grande di sempre” e, a tal proposito, l'artista Noger Chen ha creato un'immagine per mostrarne l'incredibile scala, diffondendola attraverso Twitter:

 

Concludiamo questa carrellata con l'annuncio (raccolto da Anime News Network) di Shonen Jump e il sito Z che, a partire dal prossimo marzo, pubblicheranno anche una versione manga della storia, che andrà a coprire aspetti non trattati nel film. Ecco l'immagine pubblicitaria:


 


 

In libreria la nuova biografia di George Lucas


 
  

Dopo quella distribuita da Lindau nel 1999 e che avevamo recensito lo scorso Marzo, è arrivata nel nostro paese una nuova biografia dedicata al genio di George Lucas, “in occasione dell'uscita in Italia a dicembre del film Star Wars: Gli ultimi Jedi” (come da comunicato stampa).

A occuparsene sono le edizioni Il Castoro e il volume, uscito in America nel 2016, è firmato stavolta da Brian Jay Jones.

Naturalmente non potevamo mancare al richiamo della Forza, e così sul sito potete leggere il nostro approfondimento, che accompagna alla recensione vera e propria anche un confronto diretto con l'altro libro.

Ecco il link, come sempre buona lettura:

[LIBRI] George Lucas - la biografia (2016)


 

Nuovo video per l'anime di Godzilla


 
  

È trascorso poco più di un mese dall'uscita nelle sale giapponesi di Godzilla: Planet of the Monsters (o Monster Planet a seconda delle citazioni), il primo film anime realizzato da Toho Animation e Polygon Pictures.

L'opera di Hiroyuki Seshita e Kobun Shizuno ha esordito al box office nipponico al terzo posto, dopo It e High & Low 3 (entrambi in proseguimento di programmazione) e alla quarta settimana è uscito dalla top ten, per un incasso che attualmente Godzilla-movies.com stima attorno ai 3 milioni di dollari. Per darci un paragone, Shin Godzilla (che comunque è stato un successo travolgente) solo al debutto aveva incassato 8 milioni, sebbene con un numero di sale doppio a disposizione.

 

Godzilla-movies.com precisa inoltre che il film era stato pensato come miniserie televisiva, salvo poi essere convertito alla formula dei lungometraggi per l'impennata di richieste del pubblico, evidentemente galvanizzato da Shin Godzilla. Questo sembrerebbe spiegare un approccio narrativo più orientato alla semplice avventura – le recensioni indicano una storia incentrata complessivamente sull'azione – piuttosto che alla complessità tematica del capolavoro di Hideaki Anno e Shinji Higuchi.

Ad ogni modo noi aspettiamo di vederlo e in questo senso gli occhi di tutti sono ora tutti puntati sulla diffusione mondiale via Netflix. Forse anche per tenere alta l'attenzione, il canale YouTube del film ha così diffuso un nuovo filmato:

 

 

Il video sembra confermare una speculazione circolata sui siti internet, secondo cui quello sparato da Godzilla non sarebbe un vero e proprio raggio atomico, quanto una specie di campo elettromagnetico, alla bisogna finalizzato in un flusso distruttore. Aspetti che attendiamo di analizzare con calma a pellicola visionata, senza considerare che ci sono altri due seguiti per espandere ulteriormente la nuova mitologia.

Al momento, lo ricordiamo, non esistono ancora date certe circa la diffusione mondiale, né la conferma di un approdo anche su Netflix Italia.
 

Concludiamo con le note di presentazione e la sinossi ufficiale, tradotta dal sito del film:

Sin dal suo esordio con il lungometraggio del 1954, “Godzilla” è diventato una gigantesca icona culturale, amato da milioni di appassionati in tutto il mondo. Nel 2016, l'uscita dello “SHIN GODZILLA” di Hideaki Anno, ha rinvigorito la serie, raccogliendo 82.5 milioni di dollari al botteghino grazie a un approccio innovativo e realistico per la storia, che ha fatto presa nell'immaginario dei fan vecchi e nuovi. Ora, nel 2017, “Godzilla” continua a sorprendere il pubblico con la sua nuova evoluzione in forma di lungometraggio animato.

Il nuovo “GODZILLA” animato porta la serie in un inedito futuro, dove Godzilla ha dominato la Terra per 20.000 anni, costringendo l'umanità alla diaspora, fino al culmine rappresentato dall'inevitabile confronto finale.

La regia è di Kobun Shizuno, già autore di “Detective Conan: The Darkest Nightmare”, che lo scorso anno ha incassato 63.3 milioni di dollari al botteghino, il risultato più alto mai raggiunto dalla serie. A lui si unisce Hiroyuki Seshita, artista di indubbio talento nell'uso innovativo della computer grafica, che ha alle spalle la regia e la produzione esecutiva di anime d'ultima generazione molto apprezzati come “Knights of Sidonia (2014) e “Ajin” (2016). A curare soggetto e sceneggiatura è invece il Gen Urobuchi di “MADOKA MAGICA” (2011) e “Psycho Pass” (2012), scrittore che una larga fetta di cultori considera ormai un maestro per le sue narrazioni meticolose e imprevedibili, arricchite da idee di grande forza. Infine, a curare la produzione è lo studio di animazione 3DCG Polygon Pictures, vincitore dell'Emmy per 3 anni consecutivi, cui si deve “Knights of Sidonia” e “Star Wars: The Clone Wars”, realizzato per la televisione americana e premiato come Miglior programma animato speciale alla quarantesima edizione degli Emmy.

Preparatevi perché il ruggito del nuovissimo “GODZILLA” scuoterà il pianeta, come non si è mai sentito e visto prima.

 

L'ultima estate del 20° secolo... quando l'umanità ha appreso di non essere la sola dominatrice del pianeta Terra.

Il pianeta è assediato da colossali creature che vagano per le terre: il loro re è “Godzilla”. Per mezzo secolo, queste bestie hanno combattuto fra loro feroci battaglie che hanno coinvolto l'umanità. Ma gli umani, impossibilitati a competere, hanno infine scelto l'esilio dal loro pianeta. Nell'anno 2048, alcuni umani appositamente selezionati dall'intelligenza artificiale che compone il governo centrale, si preparano a una migrazione su un vascello interstellare, l'Aratrum, per compiere un viaggio di 11.9 anni luce fino al pianeta Tau-e, nella costellazione della Balena. Ma, dopo venti anni di viaggio spaziale, quando arrivano sul posto, i superstiti dell'umanità scoprono che le condizioni ambientali su Tau-e sono molto diverse da quanto previsto e rendono quel mondo praticamente inabitabile.

Fra i giovani a bordo del vascello migratorio, Haruo ha visto i genitori uccisi da Godzilla davanti ai suoi occhi quando aveva 4 anni. Da allora, il suo unico pensiero è stato tornare sulla Terra per abbattere Godzilla. Con le porte dell'emigrazione ormai chiuse, Haruo e l'avanguardia dell'equipaggio decidono di tornare sulla Terra nonostante le condizioni precarie e pericolose della nave per un viaggio così lungo.

In qualche modo, l'Aratrum riesce a riportarli indietro tutti interi, ma la Terra è diventata nel frattempo un pianeta alieno. Sono infatti passati 20.000 anni dalla partenza, e un nuovo ecosistema ha riscritto la catena alimentare. L'umanità sarà ora in grado di riprendersi il suo pianeta? E Haruo avrà la sua vendetta?

 


 

In vendita le tavole di Astromostri


 
  

Vi è piaciuto il fumetto Astromostri della Sergio Bonelli Editore e vorreste tanto possedere una delle tavole originali disegnate da Maurizio Rosenzweig per soddisfare il vostro impulso artistico e collezionista? Ora è possibile.
 

Dalla mezzanotte di giovedì 16, infatti, quasi tutte le tavole sono in vendita presso Comic Art Store. Prezzo naturalmente da collezione, che varia a seconda del soggetto.

Vi ricordiamo gli approfondimenti che abbiamo dedicato al fumetto, con l'intervista allo sceneggiatore Antonio Serra, al già citato Rosenzweig e la recensione dell'albo.


 

Fantaclassici - Godzilla Italia e' un sito non a scopo di lucro, gestito da appassionati di Godzilla, dei mostri giapponesi e della fantascienza d'annata.

Godzilla e' un marchio registrato di Toho Co., Ltd, tutti i dati e le immagini presenti sul sito sono utilizzati a solo scopo dimostrativo e informativo.

Ogni altra immagine e' dei relativi aventi diritto.

Gli articoli sono di proprieta' degli autori e/o di Fantaclassici, in caso di utilizzo si raccomanda di citare sempre la fonte.

Iscritti connessi negli ultimi 15 minuti

Siti Ospitati: Godzilla Italia
Sito Libro Godzilla

FantaClassici in Archivio: 163


I migliori film per la community:


Godzilla / Godzilla il Re dei Mostri


Matango


Fluido mortale


Latitudine Zero


Attenzione! Arrivano i mostri


Il mostro della laguna nera

-> Tutti i migliori film



-> Tutte le prossime uscite