23/09/2018, ore 05:29 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Skip Navigation Links

Recensione L'invasione degli Astromostri


 


  Casa produzione: PASSWORLD
Casa distribuzione: EAGLE
Formato video: 2.35:1 widescreen 16/9
Codice area DVD: 2
Colore/Bianco e Nero: colore, Tohoscope
Vietato ai minori: No
DVD Nella confezione: 1
Comprende:
  • Audio: Italiano Dolby Digital 5.1 e mono 1.0; giapponese mono 1.0
  • Sottotitoli: Italiano
  • Contenuti speciali: Galleria fotografica (20 foto); Manifesti cinematografici (3 foto); Titoli di testa versione inglese; Poster da collezione

 

Titolo originale jap: Kaiju Daisenso [trad.: La grande battaglia dei mostri];
Titoli americani: Monster Zero / Invasion of Astro-Monster / Godzilla vs. Monster Zero

.:: Valutazioni ::.
Film: 9
Video: 7 (ottimo master fornito dalla Toho, qualche lieve effetto di trascinamento dei fotogrammi visibile in alcuni momenti, ma non tale da compromettere la visione. La versione è con i titoli di testa originali e la musica di Akira Ifukube assente nella precedente edizione in vhs)
Audio: 6 (da precisare che l’audio fa riferimento alla seconda versione italiana già circolata in videocassetta)
Extra: 5 (manca il tradizionale trailer)
Prezzo: 9 (edizione economica: circa 10 euro)

Altre Informazioni

 


Immagini Film:
Immagine Film
 
Immagine Film
 
Immagine Film
 
Immagine Film
 
Immagine Film
 
Immagine Film
 
Regista: Ishiro Honda
Sceneggiatura: Shinichi Sekizawa
Prodotto da: Tomoyuki Tanaka, Henry G. Saperstein, Reuben Bercovitch
Fotografia: Hajime Koizumi
Musica di: Akira Ifukube
Direttore Effetti Speciali: Eiji Tsuburaya
Montaggio: Ryohei Fujii
Scenografia: Takeo Kita
Anno di produzione: 1965
Durata: 94’
Uscita in Giappone: 19 dicembre 1965 (poi rieditato nel 1971)
Uscita italiana: 1970 (successivamente rieditato come Anno 2000: L’invasione degli astromostri)
Compra DvD

Attori



Akira Takarada - Astronaut Fuji
Nick Adams - Astronaut Glenn
Kumi Mizuno - Miss Namikawa
Yoshio Tsuchiya - Controller of Planet X
Akira Kubo - Tatsuo Torii
Jun Tazaki - Dr. Sakurai
Haruo Nakajima - Godzilla
Keiko Sawai - Haruno

Trama



  Gli astronauti Glenn e Fuji a bordo di una navetta spaziale atterrano sul pianeta X nel sistema gioviano. Qui scoprono che gli umanoidi suoi abitanti vivono nel sottosuolo per proteggersi dagli attacchi del mostro tricefalo King Ghidorah. La richiesta d'aiuto fatta ai due esploratori terrestri e' quantomeno singolare: trasportare il mostro alato Rodan e il grande Godzilla su X per combattere King Ghidorah e salvare cosi' il mondo degli umanoidi. Si tratta invece di una trappola diabolica per privare la Terra degli unici due difensori che potrebbero contrastare King Ghidorah ed impedire la conquista del nostro pianeta da parte degli extra-terrestri.


Curiosità ed altro



    Il film e' stato realizzato sull'onda del successo che il personaggio di King Ghidorah aveva fatto registrare nel precedente San Daikaiju Chikyu Saidai no kessen/Ghidrah the 3-headed monster (al momento inedito in Italia), sua prima apparizione. Da quel film furono riciclate anche alcune scenografie.
  La storia introduce gli extraterrestri, un elemento che tornera' nei successivi film della saga; lo schema narrativo fungera' da modello per Gli eredi di King Kong e Godzilla contro King Ghidora. Fra le possibili ispirazioni conviene citare i film di fantascienza americani Cittadino dello spazio (1955) e Il pianeta proibito (1956).
  Nel cast spicca la presenza dell'attore americano Nick Adams, nello stesso anno anche in Frankenstein alla conquista della Terra, che purtroppo morira' suicida nel 1968. Alcuni gossip dell'epoca riferiscono di una relazione tra l'attore e Kumi Mizuno che nel film interpreta la spia Namikawa, innamorata di Glenn (il personaggio dello stesso Adams).
  Dopo questo film, considerato un classico del genere, Honda lascera' la serie per tre anni, ma continuera' nel frattempo ad occuparsi di altre pellicole del genere kaiju.
  Una delle scene piu' controverse del film e' quella che vede Godzilla saltare come se stesse ballando dopo aver sconfitto King Ghidorah sul Pianeta X. La coreografia si rifa' alla ''Jumping Shie'', all'epoca molto popolare in Giappone e fu inserita su volere dei produttori (Honda era fermamente contrario, ma non pote' opporsi) che volevano rendere il personaggio di Godzilla piu' ''interessante''. Honda aveva ragione, dal momento che questa scena e' ricordata come un esempio di trash e ha contribuito a offuscare il valore del film, uno dei migliori della serie.
  In patria L'invasione degli astromostri venne insignito del premio per gli effetti speciali.