21/02/2019, ore 12:58 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Skip Navigation Links
 HOME 
 FILM 
 NEWS 
 ATTORI e REGISTI 
 COMMUNITY 
 FORUM 

:..ULTIME SCHEDE FILM INSERITE..:

ULTIME NEWS

Spot con scene inedite per Godzilla 2!


 
  

Arriva online uno spot televisivo di Godzilla II – King of the Monsters, intitolato “Only One”, che ha la particolarità di presentare delle scene inedite del film!

Negli appena trenta secondi di durata, oltre a far intravedere i due misteriosi MUTO già adocchiati nel secondo trailer ufficiale, lo spot suggerisce un esaltante duello aereo fra Rodan e King Ghidorah (oseremmo aggiungere doveroso, visto quanto il regista Mike Dougherty adora lo pteranodonte)!

Vediamo il filmato di seguito, è soltanto in lingua originale. Si ringrazia Marco Biasibetti per la segnalazione:

 


 

Shin Godzilla in Prima Visione TV!


 
  

A quasi due anni dall'uscita nelle sale italiane, e dopo i doverosi passaggi in Blu-Ray e DVD, Shin Godzilla approda finalmente su un canale televisivo in chiaro. E per fortuna non si tratta di un passaggio distratto, tutt'altro!


Il film di Hideaki Anno e Shinji Higuchi, infatti, debutta in prima visione questa sera, lunedì 18 Febbraio, su Rai4, alle ore 21:10, in pieno prime time.


 

Un'occasione imperdibile per rivedere (o scoprire per la prima volta) uno dei capolavori assoluti della filmografia del sauro atomico. Per ogni approfondimento rimandiamo alla nostra scheda, alla recensione presente sul sito e alle news in archivio.

La trasmissione tv arriva a una settimana esatta da quella di Kong: Skull Island in prima serata su Canale 5, segno di un rinnovato interesse delle nostre emittenti per i mostri giganti. Un ottimo modo per prepararsi all'arrivo di Godzilla II - King of the Monsters a Maggio.

È inoltre possibile vedere il promo della trasmissione tv sulla pagina Facebook di Rai4, buona visione a tutti.


 

Catastrofe su Nocturno di Febbraio


 
  

Qualcuno sul nostro Cafè lo ha definito il film “catastrofico definitivo” e in effetti Catastrofe, di Toshio Masuda, non passa inosservato: mutanti, guerre atomiche e devastazioni la fanno da padrone, mentre momenti come lo spettro solare che, deformato dall'inquinamento, trasforma il cielo in uno specchio sono di quelli che restano impressi per sempre. Prova ne sia il fatto che, a più di quarant'anni dalla sua uscita, e nonostante la Toho abbia lo praticamente rimosso, il film continua a far parlare e scrivere di sé.


Nel numero 194 della rivista Nocturno, in edicola da pochi giorni, è infatti presente un bell'articolo a cura dello specialista Max Della Mora che, similmente a quanto fece con Mars Men, ripercorre la storia del film, dalle origini al successo fino alla rimozione praticata dalla casa madre. In tutto sono quattro pagine (due di testo) con un bell'apparato fotografico, dove spicca pure uno scatto dal set con il regista al lavoro.
 


Curiosamente, l'articolo – che pure analizza le varie edizioni in videocassetta presenti in giro per il mondo – omette il “lieto fine”, ovvero la recente uscita in DVD per Sinister Film, che permetterà a una nuova generazione di appassionati di riscoprire il film. L'edizione, come più di qualcuno ha già notato, presenta sia la versione italiana d'epoca che quella originale integrale, ma entrambe provengono da master di bassa qualità, anche al di sotto degli standard consueti del formato digitale. Il motivo, ovviamente, è da ricercarsi proprio nella scarsità delle fonti: Toho non consente al film di essere rimasterizzato e così tocca accontentarsi.

Qui di seguito uno scatto dalla rete della vecchia VHS italiana della CG Home Video e, più sopra, la cover del DVD.

Segnaliamo infine che la riscoperta di Catastrofe non ha lasciato immuni neanche noi di Fantaclassici: da qualche settimana, infatti, è disponibile sul nostro sito la scheda del film, dove viene riassunta e spiegata la storia del film. Per i particolari rimandiamo senz'altro all'ottimo servizio di Della Mora sulla rivista.


 

Doug Jones ricorda Julie Adams!


 
  

La scomparsa della divina Julie Adams, avvenuta qualche giorno fa, non ha mancato di suscitare il ricordo commosso di varie personalità del mondo dello spettacolo.

Ai nomi che avevamo già visto nel nostro precedente resoconto se n'è aggiunto più di recente uno molto importante, quello di Doug Jones, interprete dell'uomo pesce ne La forma dell'acqua (oltre che di Abe Sapiens nei due Hellboy), legatissimo per questo all'eredità del capolavoro Il mostro della laguna nera.

Attraverso i suoi canali Twitter, Facebook e Instagram, Jones ha rilasciato un'appassionata dichiarazione:
 


 

Julie Adams 1926~2019. Ho avuto il distinto piacere di trascorrere un po' di tempo con questa icona dello schermo quando mi è stato chiesto di presentarla alcuni anni fa al Rheem Theater di Moraga, in California, per lo “Sci-Fi Day”. Lei è stata una parte romantica della fascinazione infantile (mia e di Guillermo del Toro) per il Mostro della laguna nera, che è servita a ispirare la creazione dell'uomo pesce che ho interpretato nel film [La forma dell'acqua ndr]. E così sì, la mia voce si è un po' confusa quando ho presentato lei e il suo leggendario film quella sera. Che possa riposare nella pace di Dio.

 

Proprio pochi mesi fa, Jones si era reso protagonista di un altro importante incontro pubblico, quello con Ricou Browning, leggendario interprete proprio del Mostro della laguna nera, a testimonianza del suo profondo amore e rispetto per l'icona di cui continua a portare avanti la tradizione. Il suo ricordo ha dunque un valore profondo che lo lega a quello di tutti noi appassionati dei Fantaclassici:


 

La recensione di Godzilla Mangiapianeti


 
  

La trilogia anime di Godzilla è finalmente completa, grazie all'uscita del capitolo conclusivo, Godzilla: Mangiapianeti, disponibile su Netflix da un mesetto.

Dopo aver lasciato passare il consueto tempo di metabolizzazione, arriva quindi anche la recensione del film, firmata come le due precedenti dal nostro Andrea Gigante.


Contestualmente, diventa disponibile sul sito anche la scheda del film.


Nel lasciarvi alle parole di Andrea, vi ricordiamo che a questa seguirà un ulteriore pezzo generale per tirare le somme sull'intera trilogia. Buona lettura:

[ANIME] Godzilla: Mangiapianeti


 

Godzilla 1998 in Blu-Ray 4K


 
  

Confidavamo nel fatto che l'imminente arrivo di Godzilla II – King of the Monsters avrebbe spronato il mercato dell'home cinema a rilanciare qualche classico... ma la risposta arrivata è di sicuro quella meno attesa!


A ottenere il primo rilancio, infatti, sarà nientemeno che il Godzilla di Roland Emmerich, che Sony ha annunciato in formato Blu-Ray 4K Ultra HD sui mercati americani per il 14 Maggio.
 


Come preannuncia Digital Bits, il film è stato rimasterizzato in 4K, per l'appunto, con audio Dolby Atmos e i trailer come extra. La confezione naturalmente includerà anche il Blu-ray “normale” in cui troveranno spazio gli altri bonus già contenuti nelle precedenti edizioni, dal DVD in poi.

Non sembra siano quindi previsti nuovi extra, ed è un peccato visto il recente ventennale del film e la possibilità di rivedere l'opera in retrospettiva come abbiamo fatto qui su Fantaclassici con il nostro speciale.

Al momento non ci sono conferme per una possibile edizione italiana del film, ma Maggio è ancora lontano, quindi non facciamo altre previsioni. Il film di Emmerich è così il primo Godzilla a ottenere in Occidente il trattamento 4K. Al momento l'unico altro titolo in qualche modo collegato e presente nel formato in questione è Kong: Skull Island. Da notare quindi che nemmeno il Godzilla di Gareth Edwards fa ancora parte del numero, speriamo che almeno per lui arrivino novità nel prossimo futuro.


 

Godzilla 2 per il Capodanno cinese!


 
  

Un paio di giorni fa, il 5 Febbraio, era il Capodanno cinese, evento che – come ci ricorda Wikipedia – avviene “con la seconda luna nuova dopo il solstizio d'inverno”. Il 2019 segna così l'ingresso del vasto paese asiatico nell'anno del maiale, ultimo animale dello zodiaco locale, segno di personalità diligente, compassionevole e generosa.

Penseremmo mai, quindi, di associare simili qualità a uno dei nostri amati kaiju? Legendary lo pensa decisamente, visto che in occasione della festività ha diffuso quattro nuovi poster dei mostri, dedicati ai “gioielli della corona” della Toho, secondo la definizione di Mike Dougherty, ovvero quelli che compariranno nel prossimo Godzilla II – King of the Monsters!

Vediamoli iniziando ovviamente da Godzilla che “benedice con il potere dell'aiuto garantito dal suo potente fiato atomico, che dona la forza di trovare la propria “fonte” per essere pieni di energia ogni giorno”:


Segue Mothra, che “illuminerà e brillerà insieme a te, e dalle sue ali luminose risplenderà di visioni dei grandi piani che sono in serbo per te”:


È quindi la volta di Rodan, che aiuterà ad “accendere, ravvivare e ardere il proprio fuoco (interiore) più luminoso”:


Infine, King Ghidorah, “benedirà con il suo potere divino e straordinario, equivalente a quello di un essere a tre teste e sei braccia, regalando una forza sovrumana”:


Come si può notare, le capacità dei mostri sono declinate in senso benigno e vicino alla filosofia del paese della Grande Muraglia – complice il fatto che Legendary Pictures è di fatto posseduta dal gruppo cinese Wanda.

L'aspetto più particolare di questa rilettura è che si viene in questo modo a determinare una curiosa natura transnazionale dei personaggi, nati in Giappone, rielaborati dagli americani e ora declinati in senso cinese. Un segnale di globalizzazione, anche una consacrazione dell'importanza mondiale ormai assunta da queste icone, di sicuro materia su cui riflettere.


Fonte: weibo.com via Gormaru Island


 

Addio a Julie Adams


 
  

Un altro triste lutto colpisce la comunità dei Fantaclassici: alla veneranda età di 92 anni è infatti venuta a mancare la divina Julie Adams, indimenticabile protagonista del capolavoro Il mostro della laguna nera.


Nata Betty May Adams e poi diventata sullo schermo Julia Adams (in un secondo momento modificato in Julie), l'attrice americana ha avuto una lunga carriera, recitando al fianco di star come John Wayne, James Stewart e Elvis Presley e in numerose serie tv – la si ricorda ad esempio per essere stata una delle poche clienti che il mitico Perry Mason non riuscì a salvare, perdendo la causa (episodio 4 della settima stagione, 1963).

Il ruolo della scienziata Key Adams resta in ogni caso quello che le ha guadagnato eterna fama, e nel 1954 segnò la sua transizione dalla classica figura della “fidanzatina d'America” a donna emancipata e dotata di notevole sex appeal (pare che la Universal avesse assicurato le sue gambe per 125.000 dollari, considerandole “le più simmetricamente perfette del mondo”!).

Fortunatamente, la Adams ha potuto godersi in pieno il culto generato dalla pellicola di Jack Arnold: la ritroviamo infatti nelle edizioni home video e ha presenziato a numerose celebrazioni della sua avventura subacquea.


Fra le celebrità che le hanno reso omaggio, non dimentichiamo naturalmente Guillermo del Toro, che con La forma dell'acqua ha tributato un importante omaggio all'eredità del capolavoro di Arnold. Il regista messicano ha pubblicato un tweet in seguito alla scomparsa dell'attrice:

("Piango la scomparsa di Julie Adams. Fa male in un posto profondo del mio essere, dove nuotano i mostri")

Fra gli altri nomi che su Twitter hanno fatto altrettanto, segnaliamo il regista francese Mathieu Turi, l'attrice Barbara Crampton e il chitarrista dei Metallica Kirk Hammett.


 

Scopriamo il Godzilla della De Agostini


 
  

Anche in Italia siamo abituati ormai a riproduzioni di celebri modelli, proposte settimanalmente in edicola per essere assemblate, e la De Agostini è in prima fila nel settore: ricordiamo ad esempio il Millennium Falcon di Star Wars o, molto più recente, l'auto di Fast & Furious.

Ha però del clamoroso il fatto che in Giappone, la stessa ditta stia proponendo un favoloso modello di Godzilla, nella versione originale del 1954, radiocomandato, con bocca, collo, coda e arti mobili e creste dorsali che si illuminano. È inoltre previsto anche un altoparlante per fargli emettere il caratteristico ruggito e per riprodurre il caratteristico rumore dei passi (oltre ai brani musicali più noti di Akira Ifukube). Praticamente... full optional, full monstruosity!

Il modello, pensato per i 65 anni di Godzilla, è in scala 1/87, una volta assemblato sarà alto 60 centimetri ed è realizzato in polivinilcloruro e resina, con piccole parti anche in legno e metallo. La proposta è a cadenza settimanale, in 80 uscite, seguendo questo piano dell'opera:
 

  • Uscite dalla 1 alla 15 dedicate alla testa (struttura interna e pelle esterna)
  • Uscite dalla 16 alla 30 con gli ingranaggi delle parti mobili
  • Uscite dalla 31 alla 50 per l'impianto elettrico utile a farlo muovere
  • Uscite dalla 51 alla 65 per lo scheletro
  • Uscite dalla 66 alla 80 per la pelle esterna e il completamento

 

Per il funzionamento sono previste 6 batterie di tipo stilo AA, utili ad azionare i 6 motori contenuti all'interno della struttura. A queste si aggiungono altre quattro batterie per il telecomando a infrarossi. In allegato alla collana ci sarà anche un DVD speciale.

Ecco una piccola gallery. Iniziamo dal modello intero:




Il particolare della bocca:



Le creste dorsali che si illuminano:



Visione della struttura interna:


Con le prime uscite sarà inoltre possibile prenotare lo sfondo di Ginza a Tokyo (telo in tessuto), da usare per rendere ancora più efficace l'esposizione in casa e richiamare le scene del capolavoro originale di Ishiro Honda.


La prima uscita (del 28 Gennaio) è offerta al prezzo lancio di 490 yen (circa 4 euro), mentre le successive a 1990 yen (circa 16 euro). Il che porta il prezzo totale a oltre 1200 euro. D'altronde, come il comunicato precisa, non si tratta di un giocattolo (il target d'età è al di sopra dei 14 anni), ma di un vero e proprio oggetto da collezione.

Per la gioia dei numerosi fan italiani e occidentali già impazziti per la notizia, è comunque bene precisare che si tratta di un prodotto esclusivo per il Giappone... evitate pertanto di “perseguitare” i vostri poveri edicolanti!

 


 

Fantaclassici - Godzilla Italia e' un sito non a scopo di lucro, gestito da appassionati di Godzilla, dei mostri giapponesi e della fantascienza d'annata.

Godzilla e' un marchio registrato di Toho Co., Ltd, tutti i dati e le immagini presenti sul sito sono utilizzati a solo scopo dimostrativo e informativo.

Ogni altra immagine e' dei relativi aventi diritto.

Gli articoli sono di proprieta' degli autori e/o di Fantaclassici, in caso di utilizzo si raccomanda di citare sempre la fonte.

Iscritti connessi negli ultimi 15 minuti

Siti Ospitati: Godzilla Italia
Sito Libro Godzilla

FantaClassici in Archivio: 185


I migliori film per la community:


Godzilla


Matango


Fluido mortale


Latitudine Zero


I tre volti della paura


Attenzione! Arrivano i mostri

-> Tutti i migliori film



-> Tutte le prossime uscite