08/08/2020, ore 07:55 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Leonard Nimoy


 
Foto
   Leonard Simon Nimoy, nasce a Boston il 26 Marzo del 1931 da una famiglia ucraina immigrata. Inizia a recitare prestissimo, fin dall'età di otto anni in piccoli teatri, avviandosi a una carriera che lo porterà al cinema nel 1951: il suo debutto avviene con il film Sogni a occhi aperti, in un piccolo ruolo. Negli stessi anni studia fotografia all'UCLA di Los Angeles, ma senza laurearsi. Nel 1953 si arruola come riservista nell'esercito americano, si congederà 18 mesi dopo con il grado di sergente.

Non abbandona comunque lo spettacolo, ma la prima parte della carriera lo vede impegnato in piccoli ruoli al cinema (in Assalto alla Terra è un sergente) e in svariate serie televisive poi diventate di culto, come Perry Mason, Gunsmoke, Dragnet, Bonanza, Oltre i limiti e Ai confini della realtà.

Proprio dalla tv arriva il ruolo che lo renderà famoso, quello di Spock, primo ufficiale dell'astronave Enterprise in Star Trek: la serie debutta nel 1966 e fa guadagnare all'attore tre nomination ai premi Emmy. Dopo la sospensione, nel 1969, l'attore riprenderà per la prima volta il ruolo nel 1973, doppiando Spock nella serie animata di Star Trek.

Nel frattempo, il suo volto si lega ad altri titoli storici, come la saga di Missione: Impossibile e, in ruoli minori, in Colombo e Incubo in galleria. Siamo agli anni Settanta, quando l'ingombrante ombra di Spock lo porta a prendere le distante dal ruolo nella sua biografia “I Am Not Spock” (io non sono Spock), del 1975. Nel 1978 centra un altro ruolo importante nella fantascienza, quando lo troviamo nel classico Terrore dallo spazio profondo, remake de L'invasione degli Ultracorpi.

È solo il preludio al ritorno di Spock, nel 1979, in Star Trek: The Motion Picture, che segna il riavvio della serie sul grande schermo: sei capitoli fino al 1991 (due dei quali da lui diretti), e un cameo in Star Trek: The Next Generation. L'avvenuta riconciliazione con il suo personaggio è sancita nel 1995 da una nuova biografia dal titolo "I Am Spock" (io sono Spock).

Si moltiplicano nel frattempo le sue attività, come regista (il fortunato Tre scapoli e un bebè), fotografo, musicista, poeta, sceneggiatore di fumetti, filantropo, collezionista d'arte e doppiatore (è Galvatron in Transformers: The Movie del 1986).

Nel 2009 torna ancora una volta nel ruolo di Spock per la nuova timeline di Star Trek, inaugurata da JJ Abrams con l'omonimo film cinematografico, che lo vede recitare accanto alla sua versione “giovane”, interpretata da Zachary Quinto. Un anno dopo annuncia il suo ritiro dalle scene, ma continuerà a prestarsi per piccoli ruoli (il dottor William Bell di Fringe, Sentinel Prime in Transformers 3 e ancora Spock in Star Trek Into Darkness). Da segnalare anche le apparizioni ne I Simpson, Futurama e The Big Bang Theory.

Scompare il 27 Febbraio 2015 a seguito di complicazioni derivate da una broncopneumopatia cronica ostruttiva, diagnosticatagli un anno prima e attribuita al suo passato di fumatore.





 
Film in database di cui รจ stato interprete:
Assalto alla Terra (1954) - Sergente dell'aeronautica