18/10/2019, ore 10:29 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Il trionfo di King Kong

 
Locandina

Titolo:
Il trionfo di King Kong

Altri titoli:
TITOLO GIAPPONESE: Kingu Kongu tai Gojira [King Kong contro Godzilla] - TITOLO AMERICANO: King Kong vs. Godzilla

Anno di uscita:
1962
(in Usa): 1963 - (in Italia): 1973

Durata:
98 min.
(edizione italiana): 73 - (edizione Usa): 84

Regista:
Ishiro Honda


Altre Informazioni

 
Voto medio:

Totale votanti: 11


Immagini Film:
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Rating Film: 3.5 su 5.
Soggetto: Willis H. O'Brien
Sceneggiatura: Willis H. O'Brien, Shinichi Sekizawa, George Worthing Yates
Prodotto da: Tomoyuki Tanaka, John Beck
Fotografia: (Colore, TohoScope 2.35:1): Hajime Koizumi
Musica di: Akira Ifukube
Direttore Effetti Speciali: Eiji Tsuburaya
Montaggio: Reiko Kaneko
Scenografia: Teruaki Abe, Takeo Kita
Compra DvD


Attori



Tadao Takashima - Osamu Sakurai
Yu Fujiki - Kinzaburo Furue
Kenji Sahara - Kazuo Fujita
Mie Hama - Fumiko Sakurai
Akiko Wakabayashi - Tamiye
Ichiro Arishima - Mr. Tako
Haruo Nakajima - Godzilla
Ikio Sawamura - Stregone
Harold Conway - Scienziato del sottomarino
Jun Tazaki - Generale Shinzo Masami
Akihiko Hirata - Dottor Shigezawa
Akemi Negishi - Madre di Chikiro
Yoshio Kosugi - Capo dell'isola di Faro
Yoshifumi Tajima - Capitano della nave di Fujita
Ko Mishima - Ufficiale
Sachio Sakai - Obayashi
Tatsuo Matsumura - Dottor Makino
Ren Yamamoto - Comandante dell'operazione sepoltura
Haruya Kato - Assistente di Obayashi
Shin Otomo - Capitano della nave
Nadao Kirino - Primo assistente del Generale
Yasuhisa Tsutsumi - Secondo assistente del Generale

Trama



  Godzilla viene risvegliato dal suo sonno nei ghiacci polari e muove verso Tokyo. Nel frattempo, alcuni pubblicitari trovano e catturano sull'isola di Faro l'enorme gorilla King Kong. Avendo intravisto una possibilità di salvezza per il genere umano nello scontro tra i due mostri, le autorità addormentano e trasportano Kong nello stesso luogo in cui Godzilla sta facendo scempio. La titanica battaglia tra il mostro venuto dalla preistoria e la divinità scimmiesca adorata dagli indigeni dell'isola, viene combattuta senza esclusione di colpi!


Curiosità ed altro



  Primo film di Godzilla ad essere girato a colori e nel formato TohoScope, nasce da un'idea di Willis O'Brien, direttore degli effetti speciali nel King Kong del 1933: il progetto originario prevedeva uno scontro tra il gorilla della RKO e un'altra creatura, inizialmente un Frankenstein gigante. L'idea fu poi rispolverata dalla Universal, che propose una partnership alla Toho. La casa giapponese, che nel 1962 festeggiava il suo trentennale, suggerì di inserire Godzilla nella storia. Il King Kong di questo film, comunque, non è quello del film del 1933 (ufficialmente morto sull'Empire State Building), ma un nuovo esemplare della specie insolitamente accresciuto dall'azione delle bacche dell'isola di Faro: un dettaglio necessario a procurare a Kong l'altezza necessaria per eguagliare Godzilla (in origine il gorilla non superava la decina di metri, contro i circa 50 del sauro atomico). La vedova di O'Brien prese le distanze dal progetto, che comunque godette di larga pubblicità e ottenne un successo strepitoso, tanto da essere ancora oggi il film commercialmente più fortunato della serie.
Per gli effetti speciali, in omaggio al film del 1933, si voleva utilizzare la stop-motion, ma i costi eccessivi costrinsero i realizzatori a ripiegare sull'ormai consolidata suit-animation: in un paio di sequenze comunque la stop-motion venne impiegata. Per le riprese in cui il gorilla combatte con il Giant Octopus, invece, fu utilizzato un polpo vero. Come assistente agli effetti speciali troviamo Teruyoshi Nakano, che sostituirà Eiji Tsuburaya dopo la sua morte, mentre fra i tecnici spicca Koichi Kawakita, direttore degli fx nei film dell'era Heisei.
Da questo film inizia anche la svolta ironica della serie, che smorza i toni cupi in favore di un taglio più infantile e lo stesso Kong ha un aspetto più buffo che minaccioso: una deriva che diventerà una caratteristica del genere, d'ora in poi destinato a un pubblico infantile e che pare sia da attribuire a Eiji Tsuburaya.
L'operazione di rimontaggio statunitense non ha risparmiato nemmeno questa pellicola, che nel nostro paese è sempre circolata nell'edizione internazionale, con l'inserimento di attori americani e musica di catalogo che ha sostituito quasi tutti i temi di Akira Ifukube. La regia della versione occidentale è di Thomas Montgomery: la Director's Cut di Ishiro Honda rimane ad oggi ancora inedita.
Diversamente da quanto si crede il finale non ha subito modifiche in sala di montaggio ed è falsa la notizia delle ''due conclusioni'' destinate ai differenti mercati. La Toho ha cavallerescamente attribuito la vittoria a King Kong, anche se il risultato si assesta su una sostanziale parità. In entrambi i casi, infatti, i due mostri cadono in mare e il gorilla è il primo a risalire in superficie. La differenza sta nel ruggito di Godzilla, che si sente esclusivamente nell'edizione giapponese.
Da tempo si parla di un remake ad alto budget della pellicola, ma sinora non se n'è fatto ancora nulla.



Valutazione media: 3.5 su 11 votanti.