24/10/2017, ore 00:31 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

La timeline ufficiale del MonsterVerse


 
Immagine associata alla news
  

Manca ancora molto tempo al 22 Marzo 2019 che vedrà l'uscita del nuovo Godzilla targato Legendary: le riprese però sono già in corso, come sappiamo, e lo stesso regista Mike Dougherty ogni tanto pubblica qualche aggiornamento su Twitter, con la lista dei mostri o, decisamente più interessante, la lista dei suoni sulla strumentazione del tecnico Whit Norris!

(notate, fra gli altri, i ruggiti dei nostri kaiju preferiti)

 

E poi ci sono naturalmente le prime foto “rubate” dal set, che potete vedere sulla pagina Facebook di Gormaru Island.

 

Più interessante, però, è il fatto che la campagna virale sia già attiva a pieno regime, grazie alla timeline ufficiale del MonsterVerse, che si sta svelando attraverso i video pubblicati sulla pagina Facebook (americana) di Kong: Skull Island. Vengono qui descrtti una serie di eventi in grado di suggerire quando e dove la Monarch ha avvistato i mostri. Il percorso tiene conto degli eventi già noti attraverso Godzilla 2014, Kong: Skull Island, appunto, e il fumetto Skull Island: The Birth of Kong, oltre a presentare fatti inediti, gettando così le basi di Godzilla 2 (e forse anche oltre...).

 Vediamo il tutto (oltre ai video che postiamo di seguito, un contributo significativo alla redazione della news viene dalle trascrizioni di godzilla-movies.com):

 

 
La prima data è il 1915, in cui si realizza la fissione dell'atomo

La teoria generale della relatività di Albert Einstein conduce in modo definitivo alla fissione dell'atomo e alla nascita dell'era atomica. Questo passaggio epocale dell'evoluzione umana rimarrà come un punto nodale nel risveglio di antiche superspecie che si nutrono di energia nucleare.

Si passa quindi al 1946, quando viene fondata la Monarch:

Come conseguenza dell'incidente della U.S.S. Lawton, e per coprire lo stesso, il presidente Truman stabilisce in via non ufficiale l' “Unità Monarch”, una piccola squadra di ricerca, al di fuori dei registri ufficiali, che possa studiare in maniera sistematica i “Massive Unidentified Terrestrial Organisms” [Gigantesci Organismi Terrestri non Identificati, ovvero i M.U.T.O., ndR]. In forma privata, molti alleati di Truman contestano la validità delle teorie portate avanti dal gruppo e lavorano per mantenerne segreta l'esistenza.


L'incidente alla U.S.S. Lawton, del 1943, è citato in Kong: Skull Island.


Curioso e interessante l'evento del 1952: Il grande smog di Londra
 

Fra lo stupore dei metereologi e sfidando i fisici atmosferici, questo inspiegabile fenomeno ha visto le strade di Londra invase da grosse nubi di fumo provocato dall'inquinamento atmosferico. La Monarch ha teorizzato che le ali di una gigantesca creatura potrebbero aver creato un anticiclone in grado di rilasciare inquinanti atmosferici sulla città.


L'evento in questione apre naturalmente la strada a molte possibili speculazioni, da Rodan a Mothra, fino a suggerire addirittura la presenza di Hedora (o di qualche mostro sconosciuto e affine agli stessi) in film futuri. Da notare come, in ossequio preciso alle leggi dell'ucronia, non si inventa nulla: il Grande smog è un fatto accaduto realmente, qui gli si dà soltanto un'altra spiegazione, coerente con questo universo.

Come da eventi narrati in Godzilla 2014, il 1954 segna il risveglio di Godzilla e l'operazione Castle Bravo per ucciderlo.

Nel 1959 un mistero in Siberia:
 

All'apice della Guerra Fredda, fotografie aeree scattate da un aerospia russo rivelano un'ampia struttura di contenimento attorno a una calotta ghiacciata in Siberia. Si può vedere il simbolo della Monarch sul tetto della struttura.


Di cosa si tratterà?

 

Il 1973 è ovviamente l'anno in cui si svolge Kong: Skull Island.

 
Una tappa importante è quella del 1991:
 



 

Una squadra della Monarch sotto copertura, crea una zona di quarantena sull'Isla de Mona, attorno al locale vulcano dormiente. Il progetto è mascherato da operazioni di “ricerche ambientali”. Negli anni, quello che era partito come un piccolo avamposto scientifico, si espande fino a diventare una struttura di contenimento completa attorno al vulcano.

La presenza del vulcano sembra qui suggerire in maniera più definita la presenza di Rodan, in omaggio al film originale del 1956.

Nel 1995 si compie una nuova spedizione a Skull Island, guidata da Aaron Brooks (eventi del fumetto Skull Island: The Birth of Kong)

 Nel 1999 c'è l'incidente di Janjira visto nel primo Godzilla, quando il M.U.T.O. Attacca la centrale nucleare provocando, fra le altre, la morte della madre di Ford Brody.

 Nel 2005, ancora un evento particolare:
 

L'ex colonnello dell'Esercito Britannico e agente segreto Jonah Alan viene condotto in una prigione pakistana dopo essersi incontrato con agenti della Monarch. Alan e il suo gruppo di mercenari rivelano di essere stati catturati mentre tentavano di sfondare la barriera esterna di un nido sotterraneo di un M.U.T.O.


Altro indizio per pellicole future? 

Il 2009 è un'altra data significativa:

 



Studi mitografici su templi cinesi spingono la Monarch fino alle giungle ad alta quota della provincia di Yunnan. La dottoressa Emma Russell segue con la sua squadra un misterioso segnale bio-acustico fino a un tempio megalitico finora sconosciuto, dove si scopre un bozzolo gigante. All'interno viene individuato un battito cardiaco accelerato.

Diversamente da Rodan, dove il richiamo è più sfumato, qui la didascalia “Temple of the Moth” (il tempio della falena) non lascia dubbi circa il riferimento a Mothra. 

Nel 2012 Houston Brooks riceve un messaggio in una bottiglia dal figlio Aaron, relativo alla spedizione del 1995 (ancora dal fumetto di Kong)

Nel 2014 si svolgono chiaramente gli eventi di Godzilla.

Altrettanto chiaro è l'indizio “mostruoso” sull'ultima data, il 2016:

Quando la Monarch scopre una straordinaria superspecie sigillata sotto lo strato di ghiaccio antartico, la dottoressa Vivienne Graham guida i lavori per la realizzazione di una struttura di contenimento e ricerca attorno alla creatura dormiente. Le note della scienziata, classificate, contengono una misteriosa nota a pie' di pagina: “Il Diavolo ha tre teste”.

 

Tre teste, che insieme al titolo della nota, “Monster Zero” (Mostro Zero, un evidentissimo riferimento a L'invasione degli Astromostri) rivelano la presenza di King Ghidorah!

Come da scena dopo i titoli di coda di Kong: Skull Island, infatti, sappiamo che Ghidorah è già presente sulla Terra da tempo e ha pure affrontato Godzilla (il graffito sulla parete di roccia è inequivocabile):

 

Sarà interessante capire se ne è stata mantenuta l'origine spaziale (che potrebbe naturalmente aprire l'universo a contaminazioni fantascientifiche pure) o se invece sarà in qualche modo giustificata una nascita terrestre (stile Godzilla contro King Ghidora del 1991).

 

La discussione sul forum